VIAGGIARE IN ARGENTINA: BUDGET, INDICAZIONI E PREFERITI

Argentina

All'inizio di ottobre, Celia ed io attraversiamo per la prima volta il confine argentino per rimanere nella regione di Salta e Jujuy, nel nord-ovest del paese. Da questo momento, non smetteremo mai di andare avanti e indietro tra Argentina e Cile, da Mendoza a Ushuaia, prima di terminare il nostro viaggio sudamericano di cinque mesi attraverso la vivace Buenos Aires . Questo viaggio ci offrirà l'opportunità di esplorare l'incredibile ghiacciaio del Perito Moreno, di affrontare le condizioni meteorologiche (marce) di El Chalten, ma di fare escursioni comunque e di ingoiare una quantità non identificata di empanadas. Troverete in questo articolo il percorso intrapreso ma anche tutti i nostri consigli per scoprire il paese e organizzare il viaggio.

L'Argentina ci ha offerto una grande diversità di paesaggi e attività . La regione di Salta e Jujuy nel nord-ovest del paese è una regione arida fatta di infiniti deserti salati e canyon colorati disseminati di cactus. D'altra parte, la Patagonia è composta da vette frastagliate da venti violenti e strade infinite che attraversano terre di nessuno punteggiate da estancias. Per non parlare dei ghiacciai che costeggiano il sud del paese come Perito Moreno o Viedma. I superlativi non saranno mai abbastanza forti da descrivere come ti senti su questi giganti del ghiaccio. Che schiaffo!

L'Argentina avrà meno problemi dei suoi vicini sudamericani. Perché qui tutto è "facile". In realtà, direi che lo sviluppo economico dell'Argentina è più avanzato e, di conseguenza, il divario culturale è meno importante . Appena arrivati, troviamo rapidamente i nostri parametri di riferimento e i nostri riflessi "europei". I mercati di strada sono meno numerosi che in Bolivia , preferiamo - di gran lunga - fare la spesa nei negozi del gruppo "Carrefour" per derubare il reparto "formaggi". Quando prendiamo possesso di una stanza d'albergo, non ci chiediamo più se, sì o no, avremo l'acqua calda per la doccia. Spoiler: sì, certo!

Comunque, l'Argentina ispira. Attraversa il paese lungo la leggendaria Ruta 40. Guarda le balene dalla penisola di Valdes. Essere scambiato per un Gaucho in un'estancia. Scopri il tango a Buenos Aires. Cammina sulla penisola del ghiacciaio di Viedma. Mangia un empanadas comprato in una stazione di servizio nel mezzo del nulla ... L' Argentina richiede l'avventura e la scoperta di nuovi orizzonti.

L'ITINERARIO DEL NOSTRO VIAGGIO IN ARGENTINA

BUENOS AIRES, SU UN TANGO AIR

BUENOS AIRES

Buenos Aires è una capitale sproporzionata, costituita da quartieri con atmosfere radicalmente diverse. Avremo trascorso quattro giorni in città. La nostra ambizione non era quella di visitare tutto, ma piuttosto di immergerci nell'atmosfera della capitale argentina e di passeggiare nei suoi quartieri come San Telmo, La Boca e Palermo. San Telmo è il quartiere storico di Buenos Aires. È pieno di terrazze, piccole piazze ombreggiate e negozi di antiquariato. Passeggiando nei suoi vicoli, cadrà indubbiamente su alcuni ballerini di tango! La Boca è il distretto turistico per eccellenza. Tuttavia il quartiere ha una cattiva reputazione e non è consigliabile lasciare "El Caminito" , un insieme di tre strade altamente turistiche. Ma è un peccato perché La Boca è un quartiere popolare e colorato composto da Conventillos, piccole case situate nel cuore dello stesso edificio e aperte su un cortile. Da parte nostra, il nostro quartiere preferito è Palermo , un quartiere di hipster che mi ha ricordato molto di New York con i suoi negozi di creature, le sue librerie ad ogni angolo e gli edifici in mattoni rossi. Se avete un po 'più di tempo sul posto, sappiate che è possibile partire per la giornata alla scoperta di Tigre o prendere il traghetto per Colonia Del Sacramento in Uruguay.

SALTA E JUJUY, IMMERSI NEL CUORE DEL LUNO OCCIDENTE

Il nord-ovest argentino è una regione arida e desertica, fatta di salar e canyon infiniti ai confini tra Bolivia e Cile. La cultura andina qui è molto forte con tutte le immagini di Epinal che trasmette: lama, comunità indiane, rovine incaiche e mestieri tradizionali. Salta è senza dubbio la città acclamata dai viaggiatori con la sua architettura e il suo patrimonio coloniale. C'è un museo dedicato alla cultura Inca che conserva le mummie di tre bambini sacrificati trovati in montagna. È anche il punto di partenza per escursioni al villaggio di Purmamarca, alla Quebrada de Humahuaca , un canyon famoso per i suoi quattordici colori, e alle "Salinas Grandes" , un deserto di sale. Questa zona ci è piaciuta molto perché, oltre allo scenario meraviglioso, siamo andati a fare un'escursione autoguidata per quattro giorni tra Tilcara e San Francisco. Questo indimenticabile trekking ci ha permesso di dormire in una scuola in mezzo al nulla e vivere un'esperienza autentica più vicina alla gente del posto.

MENDOZA & IL PERCORSO DEL VINO

 Viaggi BUENOS AIRES

Abbiamo trascorso solo due giorni a Mendoza perché la nostra idea era quella di visitare un vigneto e percorrere la strada del vino . A parte questo, non c'è molto da fare in città, anche se ha alcune belle piazze e strade pedonali. Inoltre, l' Aconcagua , la vetta più alta del Sud America, è a diverse ore di distanza e richiede una licenza di escursionismo per la quale dovrai rompere il salvadanaio ... Quindi, appena arrivati, abbiamo preso la direzione da Maipu , a venti minuti dal centro, facilmente raggiungibile con il tram. Inoltre, non volevamo necessariamente soffermarci a Mendoza perché abbiamo disegnato l'AirBnB sbagliato (un po 'torbido dove ti chiedi se usi davvero il bagno o meno). Per tornare a Maipu, è la partenza della strada dei vini, un percorso di 12 km, percorribile in bicicletta , lungo una strada fiancheggiata da vigneti e bodegas. Durante la tua discesa dal tram, ti troverai faccia a faccia con l'Ufficio del Turismo che ti fornirà una mappa della città raccogliendo le diverse bodegas da visitare ma anche i loro orari di apertura.

BEL CALALTEN, CAPITALE DEL TREKKING E DELL'ESCURSIONISMO

El Chalten è una piccola città ai piedi del Cerro Fitz Roy e vicino al lago Viedma. È anche l'hotspot per il trekking e le escursioni in Argentina. Appena arrivati, per rimetterci in piedi, siamo andati a fare un'escursione al Mirador de los Condores e al Mirador de las Aguilas , due brevi itinerari di una o due ore per goderci la vista della città, Lago Viedma e Fitz Roy. È l'unica volta in cui abbiamo visto il Fitz Roy sotto un sole splendente! Siamo stati diversi giorni sul posto e, nonostante le forti piogge, abbiamo potuto approfittare delle escursioni giornaliere al Cerro Fitz Roy e alla Laguna Torre . Volevamo anche sfruttare El Chalten per montare nuovi ramponi e camminare sul ghiacciaio Viedma. Tuttavia, da marzo 2017, a causa dell'instabilità del ghiacciaio, non è più possibile praticare il trekking sul ghiaccio . L'alternativa proposta dalle agenzie di viaggio è quella di navigare sul lago dello stesso nome per poi fare un'escursione sulla penisola che si affaccia sul ghiacciaio. La pietra è bella striata di tocchi a turno rosso, ocra e arancione. Non rimpiangiamo questa escursione, al contrario, è uno dei nostri più bei ricordi di viaggio!

EL CALAFATE, GHIACCIAI E UOMINI

El Calafate era una parte obbligatoria del nostro viaggio! E per una buona ragione! El Calafate si trova a 75 km dal Parco Nazionale Los Glaciares e dal famoso Perito Moreno, il ghiacciaio più popolare in Argentina. La sua area è impressionante. È uno dei pochi ghiacciai a non declinare con il passare degli anni. Ci sono diversi modi per scoprire il Perito Moreno . Il primo è camminare lungo il ghiacciaio mentre si passeggia lungo le passerelle di legno con il piacere di guardare il sole brillare sul suo muro e sentire il crepitare del ghiaccio! È anche possibile navigare verso il ghiacciaio per affrontare le sue pareti giganti, ma anche praticare il Trekking sul ghiaccio. Ma come spiegato sopra, i prezzi sono molto costosi e le durate sono molto brevi, quindi abbiamo preferito praticare questa attività in Cile. Fuori dal Perito Moreno, è possibile fare escursioni a El Calafate per la giornata, per scoprire il Museo del Ghiaccio e il suo Ice Bar o la Laguna di Nimez, sede di una riserva di fenicotteri.

REVISIONE DEL NOSTRO VIAGGIO IN ARGENTINA

Alla fine, abbiamo trascorso poco più di un mese in Argentina. Vai a sei settimane per essere precisi! Questa volta ci ha permesso di scoprire una buona parte del paese e le sue diverse sfaccettature. Se lo facessimo di nuovo, avremmo probabilmente Zap Mendoza e Bariloche per scommettere su un volo interno e scoprire Iguazu e le sue famose cascate. Avremmo potuto trascorrere un po 'più di tempo nel nord-ovest per scoprire l'area di Cachi e Cafayate a sud di Salta, ma arrivando direttamente da San Pedro de Atacama e Tupiza, abbiamo iniziato a stancarci di paesaggi aridi canyon. E poi ci siamo avvicinati all'idea di scendere in Patagonia! La regione ci abitava, volevamo davvero passare più tempo possibile.