VENEZIA INSOLITA E GREEN: 10 CONSIGLI PER SCOPRIRLA

Cosa non abbiamo già associato a questa mitica città? Cosa hai scritto che non è stato detto e ripetuto? Eppure, quando Venezia rientra nelle lettere della tastiera, le parole si fondono e si affrettano alla velocità di un giro in gondola. Nulla impedirà al viaggiatore di meravigliarsi in una città che, come Venezia, sfida le leggi del tempo. Niente può impedire al sognatore di lasciare cadere maschere e fango sulky per inchinarsi semplicemente alla bellezza di un paesaggio simile scolpito dall'uomo.

177 canali, 455 ponti, 123 chiese, 118 isole ... quando le figure sono vertiginose e forse una delle chiavi dell'attrazione magnetica che provoca la città dei Dogi sulle nostre illusioni turistiche. Immagini, maschere, luci, misteri, crimini e feste dionisiache, tonaca e cinture reggicalze, Venezia è tanto letteraria e cinematografica, storica e mistica, una città il cui lavoro non poteva che essere Casanova !

Dopo questa introduzione magniloquente, entriamo nel cuore delle vene veneziane. Siamo a novembre, un momento che ci fa immaginare che la Città dei Ponti sia certamente un po 'meno affollata che in altri periodi dell'anno. Detto questo, dopo Parigi , Londra e Firenze, Venezia è secondo Wikipedia la città più visitata d'Europa ... quindi la sua reputazione la precede e il dubbio ci attende ... ce ne pentiremo? È ancora possibile visitare Venezia serenamente?

Il turismo a Venezia inizia sulle banchine dove arrivano le navi da crociera: una calamità per questa Venezia con i piedi di argilla la cui aspettativa di vita si scioglie di anno in anno ... poi sono guidati da pannelli per scoprire il Città in direzione della freccia, un Ponte dei Sospiri, una Piazza San Marco, un Palazzo Ducale e un Rialto dopo, e siamo bravi. Il flusso è impressionante e ho il coraggio di immaginare in alta stagione cosa può diventare le strade della città delle maschere.

Le dimensioni della città non aiutano a decostruire questa impressione di concentrazione turistica, ma la città galleggiante ci riserverà molte sorprese. Riveleremo tutto questo in un futuro articolo i cui colori saranno di un altro genere. Ad esempio, quando Venezia è drappeggiata di nero ...

Nel frattempo, sotto la minaccia di una pioggia che sta arrivando, andiamo, nei toni del blu, a camminare per le strade di Venezia per la prima volta. Appena fuori dal nostro vaporetto, è verso questa Venezia turistica che giriamo, quella che leggiamo, quella che abbiamo visto, quella che ci aspettiamo, quella che vogliamo vedere, quella che scopriamo seguendo la linea, seguendo la freccia durante un primo giorno di visita a Venezia da un momento più che lugubre ...

Alcune foto di questa Venezia sono migliori delle parole

Torniamo alle preoccupazioni più concrete che il lettore di un blog di viaggio chiede. Fu sull'isola del Lido che sistemammo le valigie con la signorina A., nell'appartata Villa Casanova ! Una splendida casa veneziana, in una zona tranquilla e residenziale del Lido, a 5 minuti a piedi dal vaporetto. L'opportunità per alcune tranquille passeggiate nel quartiere e scoprire un'altra atmosfera della città delle acque ...

Perché l'isola del Lido? Perché prima di tutto stare lì è più economico rispetto al centro di Venezia dove gli alloggi sono molto alti. Dimmi, sì, ma all'improvviso devi prendere in considerazione l'acquisto della carta per prendere il vaporetto, che è relativamente costoso. È giusto Ma questa carta è, a proposito e dal mio punto di vista, un "must buy" (se esiste?), Se, e solo se, vuoi goderti quello che rende uno dei charms delle Serenissime, è per dire la laguna, la barca, le isole dell'arcipelago veneziano, ecc. Anche se sei al centro, sarebbe un peccato non fare una pausa?

E va detto, i nostri viaggi Vaporetto erano una vera gioia ogni giorno (un po 'meno per Mll A. e il suo mal di mare) e l'opportunità di vedere la Regina dell'Adriatico da diverse angolazioni.

Detto questo, se vuoi solo stare nel centro di Venezia, tutto può essere fatto a piedi e la tessera del Vaporetto può essere inutile.
Da parte nostra abbiamo scelto una sistemazione relativamente accessibile, il piacere di attraversare la laguna ogni giorno per visitare Venezia, e la voglia di scoprire le isole circostanti tra cui la bellissima Burano e le sue case di tutti i colori, quindi il la scelta è stata fatta rapidamente!

alloggio

La nostra scelta: Villa Casanova! Abbiamo cercato tramite AirBnb ma è difficile trovare un appartamento ben posizionato ad un prezzo ragionevole, quindi alla fine siamo tornati sul sito di prenotazione Hotel Booking.

rete di trasporto

Per i nostri voli abbiamo prenotato i nostri biglietti con Transavia da Parigi. Ma la cosa migliore è fare un confronto tra i prezzi della tua città di partenza su un comparatore di voli come Skyscanner, per esempio.